L'AZIENDA AGRICOLA

Nelle mappe antiche, tutta la zona a Sud-Est di San Giorgio veniva chiamata “Misericordia”.

Una zona quindi assai vasta, che comprendeva il complesso di San Bartolo fino all’odierno abitato di Aguscello, che deve il suo nome, con tutta probabilità , ad un laghetto (Laguscello) che doveva trovarsi in zona. Delle vecchie case che oggi rimangono, la nostra è certamente la più antica, e rappresenta un caso più unico che raro nel panorama dell’edilizia rurale ferrarese. La sua caratteristica è data dal loggiato disposto a Nord-Est, quindi non visibile dalla strada, che fa pensare ad una committenza raffinata e con possibilità  economiche non comuni. I capitelli compositi in laterizio ricordano molto da vicino quelli, marmorei e di maggiori dimensioni, che si trovano alla “Mensa del Vescovo” a Sabbioncello, residenza di campagna dei Cardinali Legati ferraresi. Viene dunque da pensare ad una committenza legata alla Curia ferrarese, e forse il nome “Misericordia” potrebbe essere relativo ad un’opera caritativa.

Il podere si estende per poco meno di tre ettari; di questi oltre 4000 metri quadrati sono adibiti ad orto per la produzione degli ortaggi e dell’uva da tavola. Oltre agli ortaggi produciamo miele ed alleviamo pollame.

Nel 2003, un ettaro di terreno è stato piantumato con alberi autoctoni (querce, frassini, aceri campestri e noccioli), e viene rispettato in uno stato assolutamente naturale: evitiamo anche di camminarci a piedi, con l’eccezione di un sentiero che serve ad osservare da vicino, ma senza compromettere la vegetazione spontanea, le erbe, i fiori e le piante annuali che d’estate offrono uno spettacolo bello ed inaspettato.